Una pista ciclabile da Ezzi Mannu alle Saline

Pubblicato da

La giunta comunale approva il Pisu, il piano integrato di sviluppo urbano sulla mobilità sostenibile dell’area vasta del nord-ovest Sardegna.

 

Fenicotteri Rosa alle saline 2STINTINO 19 febbraio 2013 - La giunta comunale di Stintino approva il Pisu, il piano integrato di sviluppo urbano sulla mobilità sostenibile dell’area vasta del nord-ovest Sardegna, e dà il via alla preparazione della gara d’appalto per la realizzazione della rete ciclabile comunale dalla spiaggia Saline sino a Ezzi Mannu.

Per la strada ciclabile, che passerà all’interno dell’area che l’amministrazione comunale ha previsto di tutelare e valorizzare con il progetto Life+ Sterna, saranno disponibili 425 mila euro interamente finanziati dai fondi “Por Fesr 2007-2013”.

Il Piano Integrato di Sviluppo Urbano costituisce il processo con cui le amministrazioni comunali individuano e indicano progressivamente le iniziative con le quali intendono realizzare obiettivi strategici di sviluppo urbano e di area vasta già individuati nell’ambito della pianificazione strategica.

«L’obiettivo – spiega il sindaco di Stintino Antonio Diana – è quello di investire su una efficiente rete ciclabile comunale, supportata da interventi tra cui la realizzazione di un parcheggio di grandi dimensioni, nell’area delle Saline, che possa servire da snodo di smistamento, anche attraverso un servizio di trasporto pubblico efficiente, verso il centro, le spiagge e gli altri siti di interesse».

Il progetto quindi procederà di pari passo con il progetto Life Sterna teso a valorizzare il territorio delle Saline, dell’habitat e delle specie di volatili che nidificano nell’area attraverso anche l’integrazione di percorsi naturalistici all’interno della laguna. Con il Life inoltre saranno realizzate una serie di passerelle, circa 2000 metri lineari nelle aree attigue alle vasche dove saranno collocati isolotti artificiali per la nidificazione.

La realizzazione di una pista ciclabile quindi si pone come arricchimento di un sistema di valorizzazione del territorio che l’amministrazione comunale sta perseguendo da diversi anni.

E il Pisu dell’area vasta del nord ovest Sardegna è quindi lo strumento ideale per il raggiungimento di tali iniziative anche grazie allo strumento del partenariato territoriale. «È possibile applicare strategie di sviluppo locale – afferma ancora il primo cittadino – e coinvolgere così anche altri attori che possono apportare un contributo fondamentale al territorio».

Il progetto del Pisu inoltre mira alla riqualificazione delle vie di accessibilità al porto, fino al potenziamento del collegamento funzionale tra le visite al Parco dell’Asinara e l’utilizzo delle strutture ricettive e pararicettive di Stintino come ristoranti, pizzerie, campi da tennis.

 

Commenta su Facebook

Close
Andrea Bazzoni - Gestione Uffici Stampa
Seguimi sui social network per essere sempre aggiornato
Twitter Facebook
Google+
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d’uso e usa cookie di terze parti. Maggiori informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.