Agli stintinesi piace la biblioteca

Pubblicato da

Crescono i volumi disponibili in consultazione e le donne leggono più degli uomini.

 

BibliotecaSTINTINO 9 febbraio 2013 - Cresce il patrimonio librario della biblioteca comunale di Stintino, aumentano i prestiti e i lettori. In un anno la biblioteca si è arricchita di 2.249 nuovi volumi, da dicembre 2011 a dicembre 2012 sono state 256 le nuove iscrizioni mentre i prestiti sono stati 704, con un incremento nei mesi tra giugno e settembre, e a leggere di più, 60 per cento dei frequentatori, sono le donne. Questi i numeri, apprezzabili, registrati dalla biblioteca di “piazza dei 45” che ha festeggiato un anno di vita nei nuovi locali nel palazzo Battaglieri-Marogna.

La biblioteca costituisce un importante centro di aggregazione, un servizio educativo fondamentale, aperto a varie iniziative formative sul quale l’amministrazione comunale, guidata da Antonio Diana con l’assessorato ai Servizi sociali guidato da Antonella Mariani, ha deciso di puntare per valorizzare la promozione culturale nel territorio.

 

I NUMERI DELLA BIBLIOTECA. Dei 2.249 volumi che nel 2012 sono stati catalogati, 849 sono stati acquistati dall’amministrazione comunale, 1.395 sono stati donati da enti e istituzioni mentre 5 sono le nuove riviste acquistate.

Dal 2006 al novembre 2011 la biblioteca è stata ospitata nei locali del Centro culturale di via Marco Polo. Sino alla data del trasferimento gli scaffali hanno custodito 3.276 volumi tra libri e riviste. A dicembre 2011 quindi i nuovi locali in piazza dei 45 sono stati organizzati con la creazione di una sezione “Ragazzi”, una sezione “Sardegna” e una sul “Mare”, è stata installata la segnaletica, la collocazione dei volumi, avviate la promozione, la consulenza, l’informazione e il prestito.

Nell’arco del 2012 la biblioteca ha fatto un enorme passo in avanti, incrementando la disponibilità dei volumi da consultare e dare in prestito. Così da gennaio 2013 la biblioteca stintinese è in grado di garantire un’offerta adeguata con un totale di 6.210 volumi, di cui 4.919 libri e 1.291 fascicoli di periodici.

ACQUISTI. Gli acquisti – fanno sapere dal Settore Servizi sociali – sono stati indirizzati a colmare le lacune presenti in catalogo, e nel rispetto delle attese e delle richieste dell’utenza, in particolar modo: le novità letterarie, letteratura e libri per ragazzi, libri sulla sezione del mare soprattutto sulla pesca, sull’ornitologia, sull’astronomia, sulla musica, e infine è stata arricchita l’offerta di riviste di attualità. Scelte che, accompagnate dal buon rapporto instaurato con i fruitori della biblioteca, hanno consentito di incrementare il prestito.

PRESTITO. In particolare la richiesta è notevolmente aumentata nel periodo tra giugno e settembre (487 volumi in uscita). Anche i servizi riguardanti lo studio in biblioteca e la consultazione sono migliorati nel tempo, grazie al servizio di consulenza, informazione e orientamento, facendo registrare una forte adesione nei mesi tra febbraio e maggio.

Per incentivare la frequentazione e il coinvolgimento dei ragazzi nelle attività della biblioteca, inoltre, sono stati organizzati laboratori di lettura, sulla pesca e sulle arti marinaresche, incontri per l’animazione alla lettura e incontri con gli autori.

LETTORI E LIBRI. Secondo i dati del Settore Servizi sociali, le donne leggono di più degli uomini, (60 per cento donne e 40 per cento uomini) e il lettore standard è un impiegato o un pensionato. Tra le donne leggono di più quelle di età compresa tra i 44 e 45 anni, seguite da quelle tra i 40 e 41 e dalle ragazze tra i 12 e 13 anni. Tra gli uomini invece i maggiori lettori sono quelli di età compresa tra i 60 e 61 anni, seguiti da quelli tra i 68-69 e infine i bambini delle elementari dagli 8 ai 9 anni.

 

Il genere più letto è la narrativa seguito dai libri sul mare e sulla natura, mentre i libri più letti del 2012 sono stati “Il linguaggio Segreto dei fiori”, di Vanessa Diffenbaug (Garzanti, 2011), “Fai bei sogni”, Massimo Gramellini (Longanesi 2012), “Il prigioniero del cielo”, Carlos Ruiz Zafon (Mondadori 2012).

 

L’organizzazione della biblioteca è stata curata dal Settore Servizi sociali. Da gennaio di quest’anno la gestione della biblioteca, oltre che del Centro culturale di via Marco Polo, è stata affidata alla Reset società cooperativa Onlus di Sassari.

 

Commenta su Facebook

Close
Andrea Bazzoni - Gestione Uffici Stampa
Seguimi sui social network per essere sempre aggiornato
Twitter Facebook
Google+
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d’uso e usa cookie di terze parti. Maggiori informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.