A luglio e settembre gli “Incontri stintinesi 2013″

Pubblicato da

Quattro appuntamenti tra libri, mostre e un convegno sull’archeologia.

 

Una mattanzaSTINTINO 6 luglio 2013 – Presentazione di libri, proiezioni di video e immagini della Sardegna e delle tonnare, mostre fotografiche per le vie del paese, convegni: è il programma degli “Incontri stintinesi 2013” preparato dal Comune di Stintino con il Centro Studi per la civiltà del mare. Subito, a luglio, due appuntamenti ravvicinati tra loro per parlare di storia, di uomini del mare, poi un salto sino a settembre, con un focus sul ruolo delle “donne di mare” e un convegno sull’archeologia, la bioarcheologia e i beni culturali. Quattro appuntamenti che confermano il paese costiero quale centro culturale e scientifico di alto livello.

 

Ad aprire la serie degli appuntamenti sarà, venerdì 12 luglio, l’incontro dal titolo “Parole in mare” durante il quale, alle ore 19 nella piazzetta delle “Tre vele” sul porto vecchio, saranno presentati due libri. Il primo, stampato nel 2012, porta il titolo Il tempo della memoria 4 e la firma di Antonio Diana, sindaco di Stintino. Il secondo invece, dal titolo Il mare era bellissimo. Di uomini,barche, pesci e altre cose è stato scritto dal giornalista Ninni Ravazza e stampato nel 2013 da Addictions-Magenes Editoriale. All’incontro, dopo i saluti di Attilio Mastino, del rettore dell’Università di Sassari, e di Francesca Demontis, consigliera del Comune di Stintino con delega alla Cultura, interverranno oltre agli autori anche lo scrittore Raffaele Mangano e Mario Dossoni, sociologo dell’ambiente e del territorio dell’Università di Pisa. La serata sarà moderata da Luca Bondioli, direttore della sezione di Antropologia del Museo nazionale preistorico etnografico “Luigi Pigorini” di Roma.

Sabato 13 luglio, sempre nella piazzetta delle “Tre vele” sul porto vecchio ma questa volta alle ore 21,30, sarà la volta dell’appuntamento, suddiviso in due parti, con “I Re del mare”. Sarà un vero e proprio incontro con i re del mare, con coloro che, in Sardegna e in Sicilia, hanno diretto le tonnare: Pio Solina, rais della tonnara di Favignana, Luigi Biggio, rais della tonnara dell’Isola Piana di Carloforte, Agostino Diana, rais della tonnara Saline di Stintino. Con loro ci sarà Piero Addis, biologo marino dell’Università di Cagliari. L’incontro sarà aperto dai saluti del sindaco Antonio Diana e sarà moderato da Guido Vannini, archeologo dell’Università di Firenze. In chiusura sarà conferito il riconoscimento I Re del mare.

La seconda parte dell’incontro, moderata dall’assessore comunale alla Pubblica istruzione Antonella Mariani, sarà invece dedicata alla presentazione di tre open view, le mostre fotografiche allestite sui muri delle case per le vie del paese. La prima mostra, Gente di Tonnura II, curata da Salvatore Rubino, Esmeralda Ughi, Valentina Calvisi e Antonella Canu, è in continuità con le tre precedenti open view allestite gli scorsi anni, Cartoline sul filo della memoria, Sulle rotte dei tonni e Gente di Tonnara I. La seconda mostra, I Re del mare, curata da Ninni Ravazza, Esmeralda Ughi, Salvatore Rubino e Antonella Canu, sarà allestita al Porto Vecchio, e vuole essere una vero e proprio omaggio ai rais delle tonnare. La terza open view, Tonnare, vite tra le onde sarà allestita sempre al Porto Vecchio ed è curata da Nevio Doz e Antonella Canu. All’incontro interverranno Ninni Ravazza, Nevio Doz, Salvatore Rubino, Esmeralda Ughi e Giannella Demuro e durante la serata saranno proiettate immagini e video della Sardegna e delle Tonnare mediterranee (a cura di Sardinia Best Entertainment).

 

Incontri stintinesi ritorna quindi il 6 settembre, con un appuntamento interamente dedicato alle donne di mare. Nella sala consiliare del Comune di Stintino, alle 18,30, saranno presentati due volumi: Compagne di viaggio. Le donne dei paesi di mare si raccontano, (Edes 2013) di Gabriella Mondardini-Morelli e Donne di mare (Pungitopo Editrice 2013) di Macrina Marilena Maffei.

La serata sarà aperta dai saluti del sindaco Antonio Diana e il convegno, moderato da Francesca Demontis, vedrà gli interventi delle autrici, oltre che di Esmeralda Ughi, Elisabetta Addis, Alessandra La Fragola e Lia Camboni.

A conclusione della serata sarà conferito il riconoscimento di Stintinese doc.

Il workshop internazionale su Archeologia, bioarcheologia, beni culturali: rapporto tra ricerca e sviluppo del territorio, in programma nella sala consiliare del Comune dal 13 al 14 settembre, chiuderà gli appuntamenti degli Incontri stintinesi 2013.

 

Commenta su Facebook

Close
Andrea Bazzoni - Gestione Uffici Stampa
Seguimi sui social network per essere sempre aggiornato
Twitter Facebook
Google+
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d’uso e usa cookie di terze parti. Maggiori informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.