Sassari, torna la grande muay thai internazionale

Pubblicato da

Al Pala Santoru l’8 novembre scintille sul ring tra le scuole sarda, pugliese e francese.

 

0002 Muay thai_Alessio Pisano guanti rossi_1SASSARI 2 novembre 2014 – Ritorna a Sassari la grande boxe thailandese professionistica internazionale con la diciassettesima edizione del muay thai Explosion. L’evento, con undici incontri tra giovanili e professionistici, si svolgerà l’8 novembre al Pala Santoru di a Sassari. Il palazzetto dello sport di via Vienna aprirà i cancelli alle ore 19 per dare il via a uno spettacolo da non perdere, con il main event che vedrà impegnata la campionessa del mondo Sara Donghi.

Sul ring del Pala Santoru saliranno gli atleti delle scuole isolane, pugliesi e francesi, pronti a darsi battaglia per portare a casa l’ambito trofeo dell’Explosion XVII. L’appuntamento internazionale, organizzato dalla Fight Club Promotion di Vincenzo Casu ed Angelo Tarantini, si svolgerà sotto l’egida della Onesongchai e dellaKombatleague.

Ad aprire la serata saranno gli incontri dell’under card con atleti delle più blasonate scuole isolane che, in questi anni, hanno dimostrato di essere capaci di far entrare sul ring “nak su” con grandi doti tecniche.

Sul quadrato saliranno gli atleti delle scuole Tarantini Muay Thai Boxing di Sassari, Cerbero Gym di Oristano,Tai Kadai Bolotana, MTC Oristano, Tai Kadai di Nuoro, Hua Ciai Muay Thai di Sinnai, Serra Muay thai academy di Sestu, Chang Peuk di Cagliari, Brigadores fight club Nulvi, Zen Shin di Galatina in provincia di Lecce, quindi dalla Francia la Urban multi boxe.

0008 Muay thai_Sara Donghi guanti rossi_1L’incontro più atteso è di sicuro quello tra la sassarese Sara Donghi e la francese Fanny Ramos. La sassarese del team Tarantini, forte della conquista del titolo mondiale professionisti della Kombatleague a luglio, dovrà vedersela con l’atleta d’Oltralpe che, proprio qualche giorno fa in Portogallo, ha conquistato il titolo europeo nei 48 kg. Sarà un incontro che promette fuochi d’artificio, in cui saranno opposte il ritmo e la freschezza della Ramos, alla lotta, alle ginocchiate e ai gomiti della Donghi.

Ad aprire i combattimenti saranno gli incontri giovanili. Sul ring, al limite dei 60 kg, saliranno due atleti delle scuole oristanesi: Fabrizio Angei (Mtc Oristano) e Riccardo Mattu della Cerbero Gym. Quindi un match che si preannuncia spettacolare e che apre la serie degli incontri femminili. Michela Demontis (Tarantini Muay Thai Boxing), beniamina del pubblico dei giovanissimi sassaresi e quattro volte campionessa italiana e detentrice della Coppa del Mondo, affronterà Francesca Porcu (Tai Kadai Nuoro) reduce da un’ottima stagione. A seguire, incroceranno le tibie Alessandro Demelas della Cerbero Gym e il giovanissimo Giovanni Mulas (Tarantini Muay Thai Boxing) che esordisce nei Seniores.

Match del main event, che preannuncia scintille, quello tra due atleti dal futuro assicurato. Sul quadrato saliranno il campione sardo 2014 Roberto Anedda (Tai Kadai Bolotana) talento dai colpi esplosivi e dal pugno pesante, eAntonio Viglietti (Tarantini Muay Thai Boxing) che quest’anno ha portato a casa la Coppa del Mondo Juniores 2014 e si appresta, appena divenuto maggiorenne, ad affrontare il difficile salto dei Seniores.

All’angolo rosso poi, ecco Rosario Fortunato (Cerbero gym)che quest’anno ha conquistato il titolo italiano e la Coppa del Mondo seconda serie Kombatleague. A sfidarlo, all’angolo blu, un emergente della scuola Tai Kadai,Salvatore Cadinu, atleta dotato di talento cristallino.

0006 Muay thai_Alessio Pisano guanti rossi_5Incontro che promette scintille quello tra Marta Ruzzu (Brigadores), vincitrice della coppa del mondo 2014 seconda serie e campionessa del mondo dilettanti prima serie, e la pugliese Francesca de Blasi, campionessa italiana e vincitrice della Coppa Italia.

Sul ring anche Francesco Porru (Cagliari) e Samuele Cuccuru (Sassari) che farà il salto nelle competizioni senza protezioni sulla distanza delle cinque riprese.

Match di grande livello quindi quello tra Marco Loi (Sinnai) e Alessio Pisano (Sestu). Quest’ultimo, campione italiano pro all’Explosion XVI di luglio, a dicembre sarà il portacolori alla King’s cup di Bangkok. Il primo, invece, è campione italiano prima serie 2014 Kombatleague e fresco vincitore contro lo spagnolo Ruben Benjumea Esquinas.

Commenta su Facebook

Close
Andrea Bazzoni - Gestione Uffici Stampa
Seguimi sui social network per essere sempre aggiornato
Twitter Facebook
Google+
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d’uso e usa cookie di terze parti. Maggiori informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.